VIVACITY – Brass festeggia settant’anni con il primo ciak di ‘Fallo!’

VIVACITY – Brass festeggia settant’anni con il primo ciak di ‘Fallo!’

Aprile 14, 2003 0 Di Raffaella Ponzo

Le riprese del film, composto da sei episodi, finiranno il 17 maggio. Unico nome confermato nel cast, Raffaella Ponzo

Sono iniziate a Roma le riprese di “Fallo” la nuova pellicola di Tinto Brass prodotta dalla Letizia Cinematografica. Interamente ambientato nella capitale il film – diviso in 6 episodi – è stato scritto dallo stesso regista. Unico nome confermato nel cast artistico quello di Raffaella Ponzo protagonista del segmento “Due cuori e una capanna”. L’attrice veste i panni di una cameriera di un albergo divisa tra il fidanzato napoletano e una coppia di coniugi tedeschi. Le riprese del film termineranno il 17 maggio.

Il regista, per la festa dei suoi settant’anni, intende sottolineare soprattutto come ormai sia la donna la “vera protagonista, quando si tratta di prendere iniziative in fatto di eros e non solo”. E gli uomini? “Non possono fare altro che adattarsi a questa nuova situazione: sono i tempi di oggi, ma hanno sicuramente difficoltà a accettare questo loro ridimensionamento”, spiega Brass.

Le riprese partono domani in un teatro romano per poi passare a Cap d’Adge, la nota località naturista-scambista della Costa Azzurra, a Casablanca, Malaga, Londra e Alto Adige. Per il cast questa volta il regista de ‘La chiave’ si è servito oltre che dei tradizionali canali anche di internet: “Un luogo dove ormai si trova di tutto, donne che si vogliono mostrare senza pudore tra cui anche, inaspettatamente, molte maestrine”. Ecco le protagoniste del film prodotto da Renata Rainieri insieme a Ugo Tucci e Roberto Di Girolamo: Maruska Albertazzi, ventottenne emiliana, Sara Cosmi, biondina che ha già lavorato per il regista a ‘Fermo posta’, Angela Ferlaino, Federica Palmer, Raffaella Ponzo, Silvia Rossi e Grazia Morelli. Ma nel cast anche l’ucraina Lyudmyla Derkach che sarà la commessa di un sex shop londinese e, tra i maschietti l’attore Max Parodi che ha già lavorato in più di un film con Tinto.

Tra le sorprese del cast Maruska Albertazzi che, dice con orgoglio Brass: “Si è laureata in Scienze della Comunicazione con 110 e lode proprio con una tesi su un mio film: ‘La chiave'”. Parente di Giorgio Albertazzi (“mio padre era suo cugino di secondo grado”) Maruska non nasconde di essere un’intellettuale. Liceo negli Stati Uniti, laurea, esperienze in Tv e teatro con Emanuela Giordano e tra le attrici de ‘I monologhi della vagina’, la ventottenne emiliana che sarà protagonista dell’episodio ‘Non lungo che tocchi…’, ha le idee chiare. Di Brass dice: “E’ il regista meno laido che conosca. Con lui c’è stata una grande intesa intellettuale”. Ma pensa anche che l’erotismo femminile è totalmente diverso da quello maschile: “L’uomo si eccita con sequenze esplicite, la donna con sfumature”.